Spedizioni gratis in Italia per ordini superiori ai 50 Euro
BOEING 737-100 BPK 1/72
Libri e Riviste di Modellismo Statico Diorami | Modellismo Statico Soldatini | Modellismo Statico Navale

Libri e Riviste di Modellismo Statico Diorami | Modellismo Statico Soldatini | Modellismo Statico Navale | | BOEING 737-100 BPK 1/72

BOEING 737-100 BPK 1/72

BPK 1/72

Art.n°7201

 

Aleksey Leushyn e la sua ditta "Big Plane Kits" sono noti da diversi anni per i grandi aerei commerciali su scala 1/72; questo 737-100 è identico nei componenti e nelle stampate al precedente 737-200, quello che cambia sono le due metà della fusoliera, un nuovo foglio decals e le istruzioni. Le modifiche sono più nei dettagli, come il foglio delle parti fotoincise estese e meno con le parti stampate a iniezione.

BPK ci presenta questo kit in una confezione davvero accattivante, con tutte le informazioni riportate lateralmente alla confezione, all’interno le parti sono confezionate separatamente in sacchetti di cellophane; dopo aver disimballato i diversi componenti, è chiaro che abbiamo un vero kit short run e multimediale nelle nostre mani.

Dall’esame degli sprue si evince che si tratta di stampi di piccole serie, il che non è uno svantaggio all’inizio, poiché vi sono tutti i dettagli necessari, affilati e precisi; particolarmente degni di nota sono le belle incisioni delle ali, ma anche il segmento della fusoliera dell’alloggiamento del carrello di atterraggio e, ad esempio, i cerchi che sono molto convincenti; certo la stessa qualità dello stampaggio a iniezione è piuttosto inferiore allo standard attuale data la natura short run del kit. Durante la costruzione è necessario ripulire bene i pezzi da bave e piccole deformazioni della plastica ed i punti di unione dei pezzi all’albero di colata piuttosto resistenti.Quando si tratta della precisione dell’adattamento, è necessario scendere a compromessi minori in una certa misura, con un kit del genere l’uso dello stucco e veramente necessario ed anche molta pazienza.

Veniamo ora al punto che esclude il kit per l’hobbista meno esperto, qui il lavoro è per esperti e navigati: La vetratura dell’abitacolo, concepita per il 737-200, come un piccolo segmento di fusoliera da incollare all’interno di un lungo scasso lungo la fusoliera madre (lo stesso scasso va molato all’interno per eliminare una lunga striscia plastica residuo di stampa), ma per la versione 100 deve essere modificata con un taglio di separazione longitudinale e completata con una seconda vetratura. Insomma un lavoro estremamente preciso durante il taglio, creare dei rinorzi e stucco a gogò, in definitiva un lavoro per niente semplice e molto noioso.

Le poche parti in resina per gli scarichi sono da definirsi buone, sarà un po’ più difficile installarle; a tale scopo i fogli di ottone inclusi vengono piegati a forma di cilindro nel quale vengono poi incollate le parti in resina, teoricamente nessun problema, ma manca una dima su dove dovrebbe essere fatta la piegatura, forse un pennarello con diametro adeguato dovrebbe andare. Il carrello di atterraggio principale è composto da 12 parti ed è implementato in modo coerente, purtroppo i pneumatici sono in vinile con tanto di scritta Goodyear sui fianchi, le stesse gambe carrello sono sufficentemente dettagliate, ma una ricerca fotografica è necessaria.L’abitacolo dall’esterno offre una discreta visuale, è composo di ben 26 parti tra pezzi in plastica e fotoincisi, cinque decals lo completano.

versioni

• Boeing 737-100 D-ABET Lufthansa, Düsseldorf International, settembre 1980

• Boeing 737-100 9V-BFF Singapore Airlines, Singapore - Paya Lebar, gennaio 1979

 

 

 
Info
Print